Consulenza Aziendale Societaria e Fiscale
Contatti rapidi: 0546 81433 - info@studiobulzonisangiorgi.it

LE OPERAZIONI DI GESTIONE STRAORDINARIA

Operazioni straordinarie

Con il trascorrere della vita aziendale le scelte effettuate in fase di costituzione possono rivelarsi non più adeguate per il proseguo dell’attività ordinaria. Forniamo consulenza e assistenza durante la gestione straordinaria, quando cioè si rende necessario riconsiderare le decisioni prese al momento dell’inizio dell’attività. Potrebbe essere necessario, per esempio, il passaggio da ditta individuale a società o l’allargamento della compagine sociale, ecc.. Di seguito una breve e semplice descrizione in merito alle operazioni straordinarie.

  • Cessione d’azienda o di ramo d’azienda: nella cessione il cedente (venditore) trasferisce tutto il suo patrimonio (azienda), o parte di esso (ramo d’azienda), al cessionario (acquirente). Se viene ceduta l’intera azienda il cedente esce dal business, ricevendo di solito denaro in cambio, mentre il cessionario subentra.
  • Conferimento: il conferente (chi conferisce) apporta beni o diritti in una società ricevendo in cambio azioni o quote della conferitaria (società che ha acquisito il conferimento). Il conferente diventa socio, la conferitaria aumenta il proprio patrimonio. A differenza della cessione, nel conferimento chi conferisce rimane nel business.
  • Fusione: due o più società si uniscono in una società di nuova costituzione che assorbe il patrimonio delle società preesistenti (fusione per unione) oppure una società viene assorbita da un’altra società già esistente, che aumenta il proprio patrimonio (fusione per incorporazione). In entrambe le tipologie di fusione le quote delle società risultanti vengono assegnate direttamente ai soci delle società partecipanti all’operazione.
  • Scissione: una società (detta scissa) assegna l’intero suo patrimonio a più società (dette beneficiarie), già esistenti o neo costituite, o parte del suo patrimonio, anche ad una sola società, e le relative azioni ai suoi soci.
  • Trasformazione: consiste nel cambiamento del tipo, o eventualmente della causa di un contatto associativo. La forma più classica di trasformazione è quella relativa al passaggio da società di persone a società di capitali, cioè da società i cui soci hanno responsabilità personale illimitata per le obbligazioni sociali a quella nella quale i soci godono della responsabilità limitata al capitale conferito.
  • Liquidazione: è l’attività che porta all’estinzione della società, tramite la vendita dei singoli beni che compongono il complesso aziendale.